Come vestirsi ad un Matrimonio da invitate? Ecco i colori vietati e le regole da conoscere assolutamente

Siamo vicini al momento dell’anno in cui gli innamorati convolano a nozze, dunque sorge spontanea la domanda: come vestirsi ad un matrimonio?

Se siamo state invitate, dovremo prepararci adeguatamente per far vivere alla Sposa la giornata più bella della sua vita. Ma forse non tutti sanno che alcuni colori nell’abbigliamento (e alcune usanze) sono assolutamente vietati.

Come vestirsi ad un Matrimonio
Canva

Essere invitati ad un’unione romantica è un onore, e ovviamente gli sposi chiederanno solamente alle persone più care di partecipare alla cerimonia e al banchetto che la segue. In questi ultimi anni abbiamo assistito a tante varianti tra location, eventi a tema e festeggiamenti molto più personalizzati che in passato.

Ecco che l’obbligo per gli invitati è quello di aderire all’iniziativa degli sposi, e a garantire loro la massima visibilità. La coppia dovrà sempre essere al centro dell’attenzione, qualunque sia la tipologia di tematica scelta. Ecco che dunque, per scegliere il vestito adatto, potremmo avere qualche difficoltà.

Siamo state invitate alla cerimonia e al banchetto: come vestirsi al matrimonio?

Sicuramente la prima cosa che ci viene in mente è che NON dobbiamo vestirci di bianco: questa è sicuramente la regola fondamentale, ma anche abbastanza vetusta, perché le cose sono molto cambiate. Le spose non si vestono solamente di bianco o color crema, e dunque dobbiamo saper intercettare l’outfit giusto. Ovvero, quello che non farà mai “sfigurare” la sposa.

Oltre al bianco va evitato anche il nero, perché associato ovviamente alle cerimonie funebri, o comunque a situazioni nefaste, almeno nella nostra cultura.

La moda pensata per le sposa è evoluta moltissimo negli ultimi anni, ed uno dei colori scelti per l’abito nuziale è anche il color carne, o “nude”, quindi dobbiamo sapere che anche questa nuance è bandita per le invitate. Lo stesso dicasi per – udite, udite – per i toni pastello: no ad azzurrini, giallini, pesca, lilla o verdolini.

Ricordiamoci che, di contro, nemmeno i colori sgargianti sono consigliati, sempre per la medesima motivazione: offuscherebbero la visibilità della sposa.

E in quanto a tipologia di abito? Dobbiamo indossarlo lungo o corto? Per ovviare anche a questo problema, dovremmo riuscire a comprendere il più possibile il tipo di evento e location dove si svolgerà il matrimonio, nonché l’orario. Una mise sofisticata è sempre sconsigliata, ma il lungo si può adottare in caso di evento nel tardo pomeriggio o durante la sera.

Infine, è assolutamente vietato optare per vestiti osé, con scollature eccessive sul decolté o sulla schiena, spacchi a tutta gamba e minigonne inguinali. Non dobbiamo dimenticarci nemmeno per un istante che l’unica protagonista è la sposa.

Impostazioni privacy